Record di 9 GW del fotovoltaico nel terzo trimestre

Le installazioni di fotovoltaico a livello globale hanno registrato nel periodo luglio-settembre il record di 9 GW. Per il IV trimestre si stimano ulteriori 10-12 GW di potenza installata, per un totale annuale di 34-36 GW. Dal report trimestrale di NPD Solarbuzz.

15/10/2013
Record di 9 GW del fotovoltaico nel terzo trimestre

Nel periodo luglio-settembre 2013 la domanda di fotovoltaico ha registrato a livello mondiale il record assoluto di 9 GW, crescendo del 6% rispetto al precedente trimestre e del 20% rispetto allo stesso periodo nel 2012. Negli ultimi due trimestri di quest'anno, dunque, c’è stato un incremento di nuova potenza installata pari a 17 GW, superiore di quasi 3 GW rispetto agli stessi due trimestri 2012. È quanto risulta dall'ultimo report trimestrale di NPD Solarbuzz e riassunto nel grafico qui in basso.

Secondo le stime di Solarbuzz, la crescita proseguirà nel quarto trimestre 2013 con un’ulteriore potenza installata tra i 10 e i 12 GW, di cui circa il 50% si concentrerà in Cina e Stati Uniti. Pertanto, considerando che nel primo trimestre 2013 c’erano stati 7,1 GW di installazioni, il totale annuo dovrebbe attestarsi tra 34 e 36 GW, in linea con i 35 GW stimati lo scorso aprile da IHS (Qualenergia.it, Previsioni fotovoltaico, nel 2013 oltre 35 GW).

Queste cifre si avvicinano anche alle previsioni di Bloomberg New Energy and Finance, pubblicate nel report di settembre, che prevedevano una nuova potenza annuale di 36,7 GW (Qualenergia.it, Nel 2013 il fotovoltaico per la prima volta supererà l'eolico).

In ogni caso è chiaro che il 2013 segnerà un record nella potenza FV annuale installata a livello globale (nel 2012 la potenza installata era stata di 29 GW). 

Questo risultato, spiegano da NPD Solarbuzz, è l’effetto, non tanto della recente riduzione dei prezzi  (nel terzo trimestre 2013 il prezzo medio di vendita dei moduli è sceso per meno dell’1% rispetto al secondo trimestre), quanto della forte crescita di Cina e Giappone grazie a politiche di stimolo della loro domanda interna, soprattutto nel settore residenziale, che hanno inoltre rafforzato i produttori di questi paesi (Qualenergia.it, Manifattura fotovoltaica: ritorno al futuro. Fornitori USA e UE nelle fauci di tigri e dragoni).

Secondo le stime di Solarbuzz nel 2014 i due paesi asiatici copriranno circa il 50% della domanda, che nel prossimo anno si dovrebbe aggirare a livello globale tra i 45 e i 55 GW.

La domanda extraeuropea continuerà quindi a trainare la crescita del fotovoltaico, compensando il rallentamento del vecchio continente. Se nel 2011 l'Europa rappresentava il 70% del mercato, già nell’ultimo trimestre del 2012 si annunciava il balzo in avanti del mercato asiatico che, con 4 GW, copriva per quel periodo circa la metà delle installazioni mondiali.

(a cura della redazione di Qualenergia.it)