Storage: delibera AEEGSI in arrivo “entro l'estate”

La delibera dell'Autorità per l'energia sui sistemi di accumulo da abbinare agli impianti rinnovabili domestici dovrebbe arrivare "entro l'estate". Lo ha dichiarato il sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari.

30/07/2014
Storage: delibera AEEGSI in arrivo “entro l'estate”

La delibera dell'Autorità per l'energia sui sistemi di accumulo da abbinare agli impianti rinnovabili domestici dovrebbe arrivare "entro l'estate". Lo ha dichiarato il sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari rispondendo in commissione Attività produttive alla Camera a un'interrogazione dei deputati PD Chiara Braga e Ermete Realacci nella quale si chiedeva un'accelerazione del procedimento del Regolatore avviato con il documento di consultazione 613/2013 pubblicato a dicembre.

"Il Governo - ha sottolineato Vicari nella sua risposta (in allegato) - considera una priorità per gli impianti a fonte rinnovabile non programmabile la realizzazione di configurazioni che consentano di migliorare la loro integrazione con il sistema elettrico e con le ordinarie regole di mercato, vista la particolare capacità di penetrazione dimostrata sul mercato nazionale. Al fine di perseguire questo obiettivo, il ministero dello Sviluppo Economico, nei limiti consentiti dalle prerogative di indipendenza del regolatore, ha sensibilizzato gli uffici dell'Autorità circa la necessità di dare piena attuazione alle previsioni di cui al citato decreto ministeriale 5 luglio 2012, allo scopo di consentire l'ordinato sviluppo del settore e delle relative tecnologie. Ci si attende quindi che, anche nelle more del completamento da parte del CEI (Comitato Elettrico Italiano) della definizione dei requisiti tecnici dei sistemi di accumulo, entro l'estate questa disciplina sull'inserimento di sistemi di accumulo in impianti connessi alla rete sia definita e siano, anche, dettate le disposizioni essenziali per regolare la prestazione di servizi di rete".

Dopo l'emanazione della delibera, ha aggiunto il sottosegretario, il MiSE "vigilerà affinché il GSE si attivi sollecitamente per la sua attuazione, adottando i conseguenti provvedimenti di dettaglio e le regole applicative necessarie per consentire l'ordinato sviluppo del settore e delle relative tecnologie, nel rispetto delle esigenze di corretta gestione degli incentivi".

La risposta del sosttosegretario Vicari (pdf)

(Articolo a cura di QualEnergia.it)