Tendenze dell'energia pulita: il sorpasso del fotovoltaico sull'eolico

Nel 2013 la nuova potenza installata da fotovoltaico ha superato per la prima volta quella da eolico, entro 7 anni il solare passerà in testa anche per capacità cumulata. Le tendenze del mondo dell'energia pulita nel report Clean Energy Trends 2014.

28/03/2014
Tendenze dell'energia pulita: il sorpasso del fotovoltaico sull'eolico

Utility “illuminate” che abbracciano la generazione distribuita. Città e realtà locali sempre più decisive nella lotta la global warming. Edifici a consumi quasi nulli sempre più diffusi. Nuove start-up verdi che inventano pratiche rese possibili dal web. “Fattorie” verticali che forniscono cibo nei centri urbani del mondo. Sono queste le cinque tendenze da tenere d'occhio nel mondo della green economy secondo Clean Edge, che ha pubblicato il suo report annuale Clean Energy Trends (scaricabile in basso). Un lavoro in cui, oltre ad individuare le nuove direzioni verso cui si sta muovendo la green economy, si fa un bilancio dell'ultimo anno per i settori principali e una previsione su come andranno nei prossimi 10 anni.

Il 2013, si legge, sarà ricordato come l'anno del sorpasso del fotovoltaico sull'eolico. Per la prima volta si è installata più potenza da solare che da energia dal vento: 36,5 contro 35,5 GW. A spingere il FV, come abbiamo visto da altri report, installazioni record in Cina, Giappone e Usa, che hanno fatto salire del 18% rispetto al 2012 la nuova potenza annuale, mentre per l'eolico quello passato è stato un anno di contrazione.

La potenza cumulativa dell'eolico rimane due volte e mezza quella del FV, ma nei prossimi anni si potrebbe arrivare al sorpasso anche su questo indicatore: il report lo prevede per il 2021, anno nel quale si stima che ci sarà un installato totale rispettivamente di 715,8 GW di FV e 697,3 GW di eolico.

Per il solare, infatti, si prevede crescita a due cifre, sostenuta da un calo dei prezzi che pur rallentando rispetto agli anni passati si attesterà attorno al 7% annuo. Dopo crolli di oltre il 20% l'anno nel 2011 e nel 2012, si rileva, il calo dei prezzi del FV nel 2013 ha frenato, fermandosi al 3%. Il costo per watt installato si è attestato sui 2,5 $, meno di un terzo rispetto a 10 anni fa; si prevede che al 2023 scenda fino a 1,21 $/W. Il fatturato del FV, passato dai 79,7 miliardi di dollari del 2012 a 91,3 nel 2013 dovrebbe salire nel prossimo decennio fino a 158,4 miliardi di $.

L'eolico, come detto, ha avuto un brutto 2013: il mercato è passato dai 73,8 miliardi di $ del 2012 a 58,5 miliardi e le installazioni annuali da 44,7 GW a 35,5. E' rallentato anche il mercato Cinese, il più importante con 16,1 GW, il 45,4% del totale 2013.

Cresce leggermente il mercato dei biocarburanti, da 95,2 miliardi di $ nel 2012 a 97,8 miliardi nel 2013. Per i prossimi 10 anni si prevede una crescita media annua del 4,5% fino a145 miliardi al 2023. Per quell'anno il fatturato complessivo FV, eolico e biofuel salirà dai 247,6 miliardi del 2013 a 397,8.

Il link per scaricare il report (previa registrazione)

(Articolo a cura di Qualenergia.it)