Tutto quello che c’è da sapere su Solarexpo-The Innovation Cloud

Dall’8 al 10 aprile al MiCo oltre 250 marchi e player istituzionali nell'area espositiva, 35 convegni in programma, informazioni per investire all’estero, fotovoltaico e storage, ma anche veicoli elettrici e test drive, illuminazione a Led e molto altro.

03/04/2015
Tutto quello che c’è da sapere su Solarexpo-The Innovation Cloud

Da mercoledì 8 a venerdì 10 aprile, nella nuova location del MiCo-Fiera Milano Congressi, si svolgerà l’edizione 2015 di Solarexpo-The Innovation Cloud, che si caratterizza ormai come momento fondamentale di incontro e di match-making B2B fra aziende e professionisti specializzati nelle rinnovabili e nell’efficienza energetica (vedi sotto alcune informazioni sull'evento).

La fiera offre più di un valido motivo per essere visitata, anche per l’intero arco dei tre giorni.

Nell’area espositiva saranno presenti 250 imprese, marchi internazionali e player istituzionali in rappresentanza di 20 Paesi. In calendario 35 convegni, workshop e seminari, per l'aggiornamento professionale e per fare il punto sul mercato.

Quest’anno l’evento sarà anche l’occasione per offrire alle piccole e medie imprese, così come alle famiglie, un ampio ventaglio di soluzioni tecnologiche per ridurre la loro bolletta energetica.

Tra i concetti chiave dell’evento c’è il connubio «rinnovabili-efficienza»: l’idea è di iniziare a proporre da parte di aziende e tecnici sempre più una visione complessiva per puntare all’obiettivo della riduzione della bolletta energetica, piuttosto che richiedere una sola soluzione tecnologica. Per gli EPC e i System Integrator, e in particolare per le ESCo, è necessario offrire più soluzioni alle richieste dei clienti finali, sapendo manovrare un “paniere” di tecnologie, e possedere le conoscenze trasversali necessarie.

Una pre-condizione essenziale per fare oculati interventi di efficientamento e di applicazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili è la diagnosi energetica. Se ne parlerà in diversi convegni, grazie anche alla presenza e alla collaborazione di alcune associazioni molto attive in questo ambito, come FIRE (Federazione Italiana per l'uso Razionale dell'Energia), AssoEGE (Associazione Esperti in gestione dell’energia), e ASSOESCo.

Ovviamente protagonista della manifestazione resta il fotovoltaico con le numerose aziende presenti e i diversi convegni in programma. Messe da parte le incertezze della fase post-incentivi, il settore deve poter guardare con fiducia ai prossimi anni. Interessante è soprattutto valutare la reale convenienza per le imprese di risparmiare sui costi dell’energia elettrica grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico con una “configurazione SEU”, cioè basata sui sistemi efficienti di utenza. Si approfondirà l’argomento in uno dei convegni di punta della fiera: “I SEU per lo sviluppo del fotovoltaico in autoconsumo nell’industria e nel terziario energivoro”, che si svolgerà venerdì 10 aprile (ore 9.30-13.30).

Insieme al fotovoltaico al centro dell’attenzione saranno i sistemi di accumulo e i veicoli elettrici. Insieme le tre tecnologie vengono ormai definite “disruptive technologies”, cioè in grado di stravolgere il sistema elettrico con la loro rapida diffusione, favorita dalla drastica riduzione dei loro costi.

Per l’accumulo elettrochimico, che va di pari passo con la massimizzazione dell’autoconsumo di rinnovabili, oggi il quadro normativo nazionale è molto più chiaro (delibere Aeegsi 574/2014 e 642/2014) e la tecnologia può diventare il nuovo propulsore del fotovoltaico. Giovedì 9 aprile (ore 14,30-18,30) si svolgerà il convegno “Lo storage di elettricità” nel quale si affronteranno diversi temi legati agli accumuli: le nuove regole per la connessione, i costi e benefici per il sistema elettrico, le applicazioni a livello di utility e per il settore residenziale, gli inverter con l’integrazione di batterie.

Ma, come detto, Solarexpo-The Innovation Cloud 2015 non sarà solo fotovoltaico, storage e tecnologie per lo smart building. A Milano troverà ampio spazio anche la mobilità ibrida ed elettrica. Nell’area E-Mobility verranno esposti veicoli a quattro e due ruote di Audi, BMW, BMW Motorrad, Mercedes-Benz, Fuso, Citroën, Renault e Ford. Presenti inoltre aziende di car sharing, come CAR2GO e Amico Blu e distributori di colonnine di ricarica. Ogni casa automobilistica metterà a disposizione due veicoli per il test drive nell'area esterna al padiglione. I temi legati al mercato delle vetture ibride ed elettriche saranno affrontati anche nel convegno “Aziende e Green Mobility”, programmato per giovedì 9 aprile dalle 9,30 alle 13.

Segnaliamo poi uno show-room dedicato all'illuminotecnica (livello 0 - stand C04) in cui verranno esposti numerosi prodotti, in particolare LED.

Normativa tecnica e policy, smart grids, tecnologie intelligenti per l’edilizia, mini eolico, idroelettrico, illuminazione a LED, biometano, fotovoltaico off-grid, ecc. sono altri argomenti che verranno sviluppati in oltre 30 convegni e seminari nei tre giorni di Solarexpo-The Innovation Cloud 2015.

Infine per chi è interessato ad investire all’estero in rinnovabili ed efficienza energetica torna “Internationalization Hot Spot”, un’area (F06 + F03) dove sarà possibile il confronto diretto tra le imprese italiane e una serie qualificata di delegazioni internazionali per nuovi orizzonti di investimento nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica. Quest’anno i paesi target sono 10: Austria, Ecuador, Egitto, Ghana, Kenya, Marocco, Romania, Serbia-Montenegro, Sud Africa, Svizzera. Espositori e visitatori professionali potranno organizzare gli incontri one-to-one con le varie delegazioni dei Paesi invitati.

Appuntamento dall'8 al 10 aprile a Milano!

Alcune informazioni utili:

Per ulteriori informazioni: www.solarexpo.com

(Articolo a cura di QualEnergia.it)