LA CLIMATIZZAZIONE CON POMPE DI CALORE PER “EDIFICI ELETTRICI” E LOW-ENERGY: IL MERCATO ITALIANO AL DECOLLO CON LA NUOVA TARIFFA FLAT

Una vetrina d’eccezione per la tecnologia delle pompe di calore e per la sua ideale integrazione con il fotovoltaico a SOLAREXPO – THE INNOVATION CLOUD, la piattaforma espositiva internazionale dedicata a tutte le tecnologie energetiche innovative. A Fiera Milano dal 7 al 9 maggio 2014.

Milano, 16 gennaio 2014 - Da giugno si eliminerà un ostacolo che sinora ha fortemente limitato la diffusione in Italia delle pompe di calore, in particolare nel mercato del residenziale: quello delle bollette elettriche troppo salate. Il merito è della nuova tariffa flat dedicata a questa tecnologia, la “D1”, che dal terzo trimestre 2014 sostituirà il sistema attuale, basato su una tariffa progressiva, evidentemente penalizzante per chi ha consumi più elevati, come appunto coloro che utilizzano una pompa di calore. Un sistema, peraltro, efficientissimo nell’impiegare l’elettricità per produrre riscaldamento, climatizzazione estiva e acqua calda sanitaria.

La nuova tariffa introdotta dall'Autorità per l’Energia verrà applicata a livello sperimentale e su base volontaria ai clienti, sia con contratti di mercato libero che di “maggior tutela”, che usino la pompa di calore come sistema di riscaldamento principale nell'abitazione di residenza: pagheranno tutti i chilowattora consumati circa 21 centesimi di euro e non dovranno più ricorre all'espediente, al momento molto diffuso, di installare un secondo contatore riservato alla pompa di calore. Questa novità - assieme alla proroga delle detrazioni fiscali del 65% fino al 31 dicembre, oltre all’altra opportunità di incentivazione diretta offerta dal Conto Termico - candida il 2014 ad anno di svolta per lo sviluppo del mercato di questa tecnologia.

SOLAREXPO - THE INNOVATION CLOUD 2014 affiancherà le Aziende del settore in questa nuova fase e, come è nella sua natura di evento fieristico multi-tecnologico, segnalerà al mercato anche tutte le opportunità di soluzioni impiantistiche integrate, in primis con il fotovoltaico che, nell’era post-incentivi, massimizza la sua redditività proprio in tutte le utenze che hanno il più elevato autoconsumo di energia verde prodotta. Si accelera il passo, quindi, verso la nuova edilizia a energia quasi zero.

A maggio, a meno di due mesi dall’entrata in vigore del nuovo regime tariffario, quindi, l’evento di Milano inaugurerà questa nuova ‘stagione di opportunità’ per il mercato delle pompe di calore e offrirà a tutti i player occasioni fondamentali per creare l’indispensabile networking B2B fra due comparti, come le pompe di calore e il fotovoltaico, finora sostanzialmente separati fra loro, e fra questi comparti impiantistici e la committenza edilizia, con un occhio particolare al social housing.

Giudichiamo in maniera molto positiva la nuova tariffa che sarà introdotta. La progressività delle tariffe elettriche italiane era un notevole ostacolo alla diffusione delle pompe di calore in Italia”, ha dichiarato Fernando Pettorossi, responsabile del gruppo Pompe di calore di Anima-Co.Aer., l'associazione dell'industria italiana del settore. Pettorossi spiega che l’Italia "pur essendo all'avanguardia nel settore, finora è stata costretta a esportare circa il 50% della produzione. Ora la palla è nelle mani degli operatori della filiera. Bisognerà fare il massimo per il mercato nazionale della tecnologia visto che già quest’anno si annuncia molto propizio”.

Secondo Luca Zingale, direttore scientifico di SOLAREXPO - THE INNOVATION CLOUD, “Il segnale positivo della nuova tariffa flat sperimentale c'è tutto, e la sfida adesso per tutti gli operatori delle filiere della edilizia e dell'impiantistica innovativa è quella di trasformare le aspettative in un’accelerazione decisa del mercato”.

Dopo 40 anni dal primo shock petrolifero, che la rese necessaria per calmierare i consumi elettrici - aggiunge Zingale - la curva progressiva viene quindi consegnata agli archivi come modello tariffario applicabile alle elettrotecnologie efficienti. Dopo la climatizzazione a pompa di calore, il prossimo passo è l'estensione della tariffa flat anche alla ricarica domestica per l’e-mobility. Questi sono dei veri nuovi grandi mercati che si devono spalancare per l'energia elettrica, sia per fare passi avanti nel miglioramento della qualità dell'aria urbana, che resta fra le peggiori d’Europa, sia per indicare una prospettiva strategica di ripresa: per i comparti delle nuove tecnologie energetiche, certamente, ma al contempo per le utility elettriche, oggi in notevole sofferenza per la sovracapacità produttiva".

Market intelligence, nuove opportunità di business, profilo internazionale, strategie per la crescita sostenibile del Paese: dal 7 al 9 maggio 2014 torna a Fiera Milano SOLAREXPO - THE INNOVATION CLOUD, l’evento dedicato a tutte le tecnologie energetiche low carbon e alla loro ‘ibridazione’: dalle rinnovabili elettriche alle tecnologie per lo storage e le smart grid, dalla mobilità elettrica all’infrastrutturazione per smart cities, dalle rinnovabili termiche all’efficienza energetica in edilizia e nell’industria.



Contatti stampa:
Qualenergia srl, Roma
press@innovationcloud-expo.com
mob. + 39 380 4630067